stefanobaldini.net

I migliori auguri di Buone Feste

Stefano e tutto lo Staff di stefanobaldini.net augurano Buon Natale e un 2015 pieno di soddisfazioni.

Venerdì e sabato all'expo di Firenzemarathon

Venerdì pomeriggio e per tutta la giornata di sabato Stefano sarà all'expo di Firenze Marathon, presso la palestra dello Stadio Ridolfi (zona Campo Marte in Via Malta) allo stand Asics. Sabato pomeriggio alle 14,30 ci sarà la presentazione del libro scritto da Baldini “Sempre con le ali ai piedi”, ristampato da Fusta Editore in versione aggiornata per festeggiare i 10 anni dell'oro di Atene 2004. Come a Venezia, sarà presente anche lo storico allenatore di Stefano, Luciano Gigliotti, che parlerà del libro scritto quest'anno “Mi chiamavano Professor fatica” in occasione del suo 80° compleanno.

Testimonial alla presentazione di Runcard Fidal

Stamattina presso la Sala Tribuna Autorità dello Stadio Olimpico di Roma molte telecamere e tanti flash puntati sul lancio del progetto RUNCARD. È una conferenza stampa, ma a parlare è la corsa, il running. Entusiasta il presidente FIDAL Alfio Giomi che, affiancato dal Segretario Generale Fabio Pagliara:, dichiara “Le statistiche ci dicono che in Italia ci sono quasi 5 milioni di persone che fanno running a vario livello. Rappresentano una realtà che va oltre quella dei nostri tesserati e Runcard nasce proprio con l’intento di provare a coinvolgerli in quelli che sono i valori e il mondo dell’atletica, sport di vita. Runcard è un invito a promuovere anche la visita medico-sportiva, un aspetto non trascurabile per chi fa sport. La corsa, del resto, è un tipo di attività popolarissima e che incide profondamente nel sociale. E proprio al sociale abbiamo voluto guardare con attenzione destinando una quota fissa delle sottoscrizioni di Runcard ad associazioni impegnate in prima linea come ActionAid e Libera. Con questo progetto, però, ci sta a cuore sostenere concretamente il nostro movimento giovanile: ogni Runcard varrà, infatti, un contributo di 10 euro in favore dei Campionati Studenteschi.Senza dimenticare il "progetto parchi”, collegato a Runcard, che intendiamo portare avanti sul territorio in sinergia con l’ANCI”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente del CONI, Giovanni Malagò al quale oggi è stata consegnata, in formato "oversize", la tessera Runcard numero 13: “Runcard è una grande idea. Basta fare un giro nei parchi di qualsiasi città per rendersi conto di quante persone corrano abitualmente ogni giorno. Veri appassionati che magari non sono mai entrati in contatto con la Federazione e che ora, invece, possono cogliere anche l’importante opportunità della visita medico-sportiva. Runcard potrà contare su tante aziende vicine al mondo dello sport e attente ad offrire servizi specifici per il popolo della corsa. Complimenti anche per tutte le iniziative legate al sociale, state lavorando nella giusta direzione e credo che l’atletica debba partire anche da questo”. Ad accompagnare il numero 1 del Comitato Olimpico nazionale c'erano anche il Segretario Generale Roberto Fabbricini, il Vice Segretario e Responsabile della Preparazione Olimpica Carlo Mornati e l'Amministratore Delegato di CONI Servizi, Alberto Miglietta.

A salutare il lancio del progetto Runcard non potevano due big della maratona azzurra come il campione olimpico di Atene 2004 Stefano Baldini e l’argento mondiale ed europeo Valeria Straneo.

Il consiglio che mi sento di dare – le parole di Baldini – ai tanti amici runners è quello di vivere questa passione sempre con il cuore e il sorriso. Solo così si arriva lontano e si possono raggiungere i propri obiettivi. Come Direttore Tecnico del settore giovanile FIDAL non posso che essere felice dell'impegno concreto di questo progetto a favore dei Campionati Studenteschi”. “Per me la corsa è una passione da sempre – prosegue la Straneo -. Conosco bene il mondo delle corse su strada, anche nella sua dimensione più amatoriale, perché è a partire da quel mondo che mi sono avvicinata a questo sport. Continuo a sentirmi una di loro e forse è anche per questo che oggi sono tantissimi i runners che mi seguono con tanto affetto. Da atleta Runcard mi sembra una gran bella idea perché dà risposte concrete a certe esigenze tipiche di chi ama correre. Da mamma di due bambini mi fa molto piacere sapere che i proventi di questa iniziativa daranno una mano allo sport nella scuola!”.(fidal.it)

Grazie New York

 

Maratona terribile per il gelo Baldini ride e fa beneficenza

di Claudio Lavaggi

L'olimpionico ha chiuso in 2 ore e 45 minuti. In gara altri 90 reggiani

 

LA MARATONA di New York disputata ieri l'hanno vinta ufficialmente due keniani, Wilson Kipsang in 2hl0'59" e Mary Keitany in 2h.25'07". In realtà, o almeno per se stessi, l'hanno vinta i circa 60.000 atleti che sono riusciti a transitare sotto lo striscione posto in Central Park. Tra questi, una novantina i reggiani, capitanati da Stefano Baldini che ha chiuso in 2h45'53" con buona progressione finale. «Come sempre un'esperienza bellissima - dice l'olimpionico dalla Grande Mela - anche se la corsa in se è stata piuttosto difficile. C'era un vento molto forte, con raffiche a 60 chilometri all'ora e con la temperatura di circa 3 gradi le cose si sono complicate». Soprattutto per i tempi modesti dei primi arrivati... «Sì, ma direi per tutti, in tanti sono calati nel finale. I problemi ci sono stati anche in partenza, visto che all'interno delle griglie ñ eravamo già un ora e mezza prima dello sparo. Ovviamente questi sono dati che a me importano relativamente, io sono venuto a New York per portare avanti l'impegno del progetto dell'Ascmad Prora e per divertirmi. Credo che sia fondamentale dare una mano alla sanità pubblica, per permettere agli ammalati reggiani di potersi curare nella loro città. Riguardo al divertimento, beh, devo dire che ho corso con Andriani e abbiamo riso dal primo metro all’ultimo».(CarlinoReggio)

A New York un sorriso lungo 2h45' per la Onlus Ascmad-Prora

 

 

Freddo e vento l’hanno fatta da padrone e la Tcs New York City Marathon di oggi è stata più difficile del previsto, con i tempi dei vincitori visibilmente appesantiti dalle condizioni meteo. Condizioni che invece non hanno impedito a Stefano Baldini di portare a termine con grande soddisfazione e col sorriso sulle labbra la sua maratona in compagnia dell’amico Ottavio Andriani. Immancabile il negative split (seconda mezza più veloce della prima di 1’20”), tanto impegno e un po' di sana fatica per sostenere la Onlus Ascmad-Prora che vuole accelerare, attraverso una raccolta fondi, l’apertura del nuovo reparto di Gastroenterologia e Endoscopia dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Bravo Stefano! www.iomimpegno.com

Stefano a New York pronto per la maratona benefica

 

Tutto è pronto alla New York City Marathon 2014. Oggi giornata di pioggia, mentre domani il clima dovrebbe essere più piacevole con cielo nuvoloso e una temperatura tra i 3 e i 9 gradi durante la giornata. Stefano partirà nella prima onda alle 9,40 (15,40 italiane) col suo pettorale 1355 e la divisa Born2run che evidenzierà anche il logo “Io mi impegno”, l’iniziativa benefica che l’olimpionico di Atene sostiene da tempo. Il progetto della Onlus Ascmad-Prora vedrà la luce tra il 2015 e il 2016 con l’apertura del nuovo reparto di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Forza Stefano! www.iomimpegno.com

New York, pettorale 1355, si corre per Ascmad-Prora

 

Conto alla rovescia per la TCS New York City Marathon, in programma domenica 2 novembre, con il sindaco Bill De Blasio che loda Mary Wittenberg, presidente e CEO della New York Road Runners, e la sua maratona.  «Mary e il suo team hanno fatto qualcosa di straordinario per questa città. Quest’anno la gara avrà un attimo speciale perché ad un certo punto il milionesimo runner nella storia della maratona taglierà il traguardo. Si tratta di un momento importante che attesta quanto è stato fatto finora».

 

Il Sindaco è intervenuto in occasione della conferenza stampa organizzata al convention center Jacob K. Javits, lo stesso stesso stabile dove si trova l’Expo e dove i maratoneti di Born2Run hanno ritirato il pettorale della maratona. E fra i tanti runners c’erano Stefano Baldini, Ottaviano Andriani e il pianista Maurizio Baglini.

«Quest’anno – ha spiegato di Campione di Atene 2004 – correrò per la seconda volta da amatore.

L’andatura che vorrei mantenere è sui quattro minuti al chilometro, mi piacerebbe infatti terminare la gara in 2 ore e 47 minuti. Un ritmo un po’ più lento rispetto a quello di un anno fa (nel 2013 la chiusi in 2 ore 43 minuti) dato che sono meno allenato. La correrò per l’Ascmad Prora onlus, l’associazione per lo Studio e la cura delle Malattie dell’Apparato Digerente – Progetti Radioterapia, che ha sede a Reggio Emilia. Lo slogan della campagna pubblicitaria è “Io mi impegno”».

Correrà per beneficenza anche l’ex top atleta Ottaviano Andriani, che farà la NYCM per la prima volta da “amatore”.

«Ho già corso due volte la 42 Km della Grande Mela, nel 2003 e nel 2004, ricordo che mi piazzai nei primi dieci. Quest’anno la correrò nuovamente ma da atleta non professionista; lo scorso gennaio ho compiuto quarant’anni e la maratona di New York è il più bel regalo che mi potessi fare. Correrla poi per raccogliere fondi a favore della Fondazione ANT mi ha dato nuovi stimoli e motivazioni».

 

Due campioni che correranno fianco a fianco per un fine benefico, e lo faranno insieme a migliaia di maratoneti provenienti da tutto il mondo, e naturalmente insieme ai “Nati per Correre”.

Oltre duemila gli italiani ai nastri di partenza fra cui i maratoneti di Born2Run; un bel numero che non è sfuggito a Mary Wittenberg.

«New York e la sua maratona amano l’Italia e sono felici che ogni anno ci siano numeri importanti di maratoneti italiani. Good luck a tutti i runners di Born2Run!». www.iomimpegno.com (born2run.it)

 

A Venezia sabato Stefano presenta il suo libro all'expo-maratona

Un sabato in laguna a Venezia per Stefano, pronto a ricevere l'abbraccio di giovani, appassionati e maratoneti che parteciperanno alle iniziative di Venicemarathon 2014. L'Olimpionico sarà al Parco San Giuliano al via della Family Run delle 10 e poi per tutta la giornata all'expo-maratona presso lo stand Asics. Momento clou alle 15, con la presentazione del libro scritto da Baldini “Sempre con le ali ai piedi”, ristampato da Fusta Editore in versione aggiornata per festeggiare i 10 anni dell'oro di Atene 2004. Con lui anche lo storico allenatore Luciano Gigliotti, che parlerà del libro scritto quest'anno “Mi chiamavano Professor fatica” in occasione del suo 80° compleanno. 

Da Stefano 10 consigli per la 10km

Inizia a correre con Stefano Baldini! Scopri i consigli del campione Olimpico per iniziare, migliorare il tuo stato e affrontare le tue prime gare da vero runner! Con Enervit Sport ed il maratoneta Campione Olimpico di Atene 2004, sarai presto un runner felice!

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=a1zeokStrHs

 

Deejay Training Center torna da domenica su Radio Deejay

LO SPORT PER CHI LO FA TORNA IN RADIO

Deejay Training Center è una trasmissione che coniuga passione, divertimento e cultura sportiva arricchendo i contenuti di aneddoti, di esperienze, di informazioni anche scientifiche grazie alla collaborazione con Enervit, sponsor del programma. Dopo la pausa estiva riecco l'appuntamento domenicale che coincide con la diretta in occasione della DJ Ten di Linus, domenica 5 ottobre prossimo!

Lo sport per chi lo fa torna ad essere un appuntamento fisso della domenica (h12) per gli ascoltatori di Radio DeeJay che sono anche appassionati di fatica e divertimento attivo . Torna dunque l'intrattenimento con Linus, Cassani e Baldini, speciali dj trainers che per oltre 30 puntate, ci parleranno di allenamento, preparazione, integrazione, alimentazione, gare e tante altre cose che girano attorno alla vita degli sportivi. Con particolare attenzione agli sport di fatica!

E per i più attenti, ci sarà sempre anche la parte "science in nutrition" garantita dalla collaborazione con il commento del Dottor Luca Mondazzi, del Centro Mapei, consulente dell'Equipe Enervit.

DeeJay Training Center sarà sempre più vivo e attivo anche sui Social, dove è già possibile registrarsi e richiedere informazioni specifiche all'Equipe Enervit, per soddisfare tutte le curiosità legate alla nutrizione e integrazione sportiva. La pagina di FB è attiva a questo link

https://www.facebook.com/DeejayTrainingCenter .

Stefano tecnico di IV Livello Europeo


Stefano Baldini ha appena ottenuto dalla Scuola dello Sport CONI la qualifica di "Tecnico di quarto livello Europeo". L'olimpionico di Atene 2004, ieri nel corso della sessione di esami, ha discusso un apprezzato Project Work su: "Coaching e Leadership dei tecnici: attività di crescita nel nuovo modello tecnico della FIDAL". L'attuale Direttore Tecnico del settore giovanile ha così raggiunto il vertice del percorso formativo SNaQ, come avevano fatto nel 2013 il DTO azzurro Massimo Magnani e il tecnico piemontese Roberto Finardi.(fidal.it)

Atene 2004+10, 1500€ donati a Ascmad Prora

“IO MI IMPEGNO” è lo slogan della campagna pubblicitaria di Ascmad Prora onlus , di cui il campione olimpico Stefano Baldini è uno dei testimonial e l’impegno, il grande sportivo, ce lo mette davvero con la sua costante presenza, la sua generosità e solidarietà!

Come promesso, Baldini, ha destinato una quota del ricavato delle iscrizioni per “Atene 2004+10” , la grande manifestazione svoltasi a Rubiera il 29 agosto scorso per la ricorrenza del decimo anniversario del suo oro olimpico ad Atene 2004, alla onlus reggiana. E giovedì scorso, accompagnato da Marco Benati , Presidente della Calcestruzzi Corradini Excelsior, storica società di Baldini, ha consegnato personalmente alla associazione un assegno di 1500 euro.

Leggi tutto...

Articolo su gazzetta.it

Pagina-manifesto di Baldini: "Lo sport pulito premia sempre"

L’oro ai Giochi di Atene 2004 parla del momento difficile che sta attraversando la sua atletica: “Quando fai sport in modo trasparente hai vinto la tua gara più importante. Quella con te stesso”

20 SETTEMBRE 2014 - MILANO

“Un campione olimpico non è soltanto un atleta che vince una gara. E’ un uomo o una donna che si trasforma, non appena taglia il traguardo, in un messaggero di valori che oggi sembrano quasi smarriti”.

L’UOMO — Poche parole, semplici ma efficaci. Parole dettate dal cuore di un uomo che ha reso grande l’atletica italiana e che dieci anni fa ha coronato il suo sogno più grande, quello di vincere la maratona olimpica.

Leggi tutto...

Oggi pagina su Gazzetta dello Sport

Comunicato

Con vivo dispiacere apprendo che oggi un quotidiano nazionale ha pubblicato notizie che mi riguardano prive di fondamento. Con i miei legali sto valutando la possibilità di difendermi nelle sedi opportune.

 

Archivio Notizie