stefanobaldini.net

Tragedia alla maratona di Boston, Stefano a Sky Sport2

Le bombe sulla maratona di Boston, uno shock per la città, il mondo e lo sport che tanto amiamo:"E' stato un attentato pianificato con precisione". Stefano Baldini, olimpionico della maratona ai Giochi Olimpici di Atene 2004, e' certo che l'attentato ad una degli eventi piu' simbolici dello sport americano sia stato concepito da un'attenta regia.

"Eravamo a 4 ore e 9 minuti dalla partenza - spiega Baldini a Skysport 24 - nel momento in cui c'era piu' gente al traguardo, con tanti familiari ed amici che aspettavano. Proprio nel cuore della maratona, quando arrivano un po' tutti: il momento in cui questi pazzi hanno fatto esplodere gli ordigni non e' stato scelto a caso. E' stato un gesto vigliacco, le manifestazioni di piazza si prestano sempre a queste problematiche". Domenica c'e' la maratona di Londra, un altro evento che potrebbe presentare delle criticita': "Avere paura e' piegarsi a chi ci vuole del male, chi corre invece sa superare le difficolta'. A Londra si correra' ancora piu' nel cuore della citta', possiamo immaginare i controlli... Pero', dopo quanto successo, ci sara' ancora piu' partecipazione".

     

    Archivio Notizie