stefanobaldini.net

A Formia il primo raduno della nazionale giovanile 2013

Comincia dalla Scuola Nazionale di Atletica Leggera di Formia il 2013 dell'atletica italiana. E lo fa con un grande raduno giovanile, il primo di un anno che per gli Juniores punta dritto sugli Europei di categoria che si svolgeranno proprio in Italia, a Rieti, dal 18 al 21 luglio, mentre per gli Allievi il momento clou saranno i Mondiali Under 18 di Donetsk (Ucraina) dal 10 al 14 luglio. Quattro giornate di lavoro (fino al 5 gennaio) che significano anche la prima uscita ufficiale in veste di Direttore Tecnico del settore giovanile dell'olimpionico di maratona, Stefano Baldini. "Dopo l'esperienza da tutor delle passate stagioni, sono orgoglioso di questa nuova responsabilità che mi è stata affidata. Intendo dedicarci il massimo del tempo e dell'impegno possibili perchè ci tengo a far bene, ma sono sicuro che l'organizzazione attuale dell'attività giovanile sia di quelle che funzionano. Per quello che mi riguarda, cercherò di rivitalizzarla giorno per giorno, con il mio entusiasmo e la mia esperienza".

La risposta per questo primo appuntamento è stata significativa anche in termini di numeri di partecipazione. "Possiamo definirlo un raduno da record. Ci sono, infatti, 79 atleti e 55 tecnici personali, segno del fatto che società ed allenatori credono ancora in questo modo di lavorare. Abbiamo selezionato i migliori atleti delle categorie Allievi e Juniores; il mio obiettivo è quello di conoscerli meglio tutti, il prima possibile". Il 2013 sarà un anno in cui per i giovani non mancheranno importanti occasioni di confronto internazionale. "Il 2013 avrà un calendario bello pieno con diversi incontri internazionali e per gli Allievi anche l'EYOF di Utrecht (Paesi Bassi, 14-19 luglio) e la Gymnasiade di Brasilia (Brasile, 27 novembre-4 dicembre). E' ovvio che non tutti i ragazzi potranno fare tutto, questo sempre nell'interesse degli atleti in modo di tirare fuori il meglio nelle occasioni che contano.

Spero di poter portare una squadra numerosa soprattutto a Rieti e Donetsk, i minimi sono abbordabili e, per fortuna, credo che avrò problemi di abbondanza, ragion per cui i campionati italiani di categoria daranno l'ultima risposta. Le nostre carte sono tante e sono importanti, soprattutto al femminile, a partire dall'astista, bronzo dei Mondiali Juniores 2012, Roberta Bruni, qui nominata capitano del raduno e punta di un settore salti che gode di grande salute".

Intanto, presso le rinnovate strutture di Formia, il lavoro procede regolarmente secondo i programmi. "Il lavoro - prosegue Baldini - è quello classico di questi appuntamenti. Test metabolici per le specialità di resistenza, test di forza per tutti e videonalisi soprattutto per le specialità più tecniche. Sono tutti strumenti che danno il termometro della situazione e progressivamente raccontano e costruiscono la storia di ogni atleta".(fidal.it a.g.)

Guarda il video dell'intervista su http://www.youtube.com/watch?feature id=player_embedded&v id=thlNHEMqY4M

    Aggiungi un commento...

     

    Archivio Notizie