stefanobaldini.net

Baldini e la Schiavone a Diatletica

La vincitrice del Roland Garros 2010 Francesca Schiavone e la Medaglia d’Oro per la Maratona ad Atene 2004 alla seconda edizione del meeting svoltasi a Tirrenia organizzata da Aniad.

Sono arrivati da tutta Italia e, oltre al diabete di tipo 1, hanno in comune la voglia di gareggiare, divertirsi e condividere emozioni in un week-end sulle piste di atletica.

L’8 e 9 settembre presso il Centro di Preparazione Olimpica del CONI di Tirrenia più di 80 atleti con diabete di tipo 1 si sono sfidati in 7 discipline in una gara tra Regioni.

La campionessa di tennis, che si trovava al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia per gli allenamenti, dopo pranzo ha dedicato parte del suo tempo per condividere con gli atleti l’importanza dell’autocontrollo nella pratica sportiva, specialmente ad alto livello. “Sono contenta di poter partecipare e dei vedere  come voi dell’atletica leggera appoggiate bene i piedi sulla pista, a differenza di noi tennisti, che in corriamo in qualsiasi modo pur di buttare la pallina nel campo avversario”, ha scherzato Schiavone con gli atleti.

Il medagliato Olimpico, invece si è prodigato facendo “da lepre” per quanti disputavano i 5.000 metri mentre, in scioltezza, raccontava della sua ultima esperienza di commentatore delle Olimpiadi: ”anche 10 ore di diretta, molto più difficile che correre una maratona”, ha detto Baldini che ha anticipato di trovarsi in fase preparatoria per la maratona di New York che si terrà a novembre.

Per affrontare traguardi impegnativi come una maratona serve grinta, la stessa che serve per affrontare la quotidianità di atleti e di uomini”, ha concluso Baldini.

 

  • Véronique

    Inserito alle 2012-09-12 22:13:34

    Una domanda indiscreta: in quanto tempo pensi di correre la maratona di New York ? :-)

    Replica al commento

Aggiungi un commento...

 

Archivio Notizie