stefanobaldini.net

Il resoconto della Maratona dles Dolomites

Tratto dal sito di Campagnolo il resoconto del fine settimana di Stefano Baldini, che ha preso parte alla granfondo ciclistica più ambita d'Italia: "Ho fatto il percorso breve per il poco allenamento che son riuscito a fare sulla bici, nello sport non puoi invertarti nulla anche a livello amatoriale, però è stato molto divertente e mi sono goduto il paesaggio davvero impagabile. Grazie a Campagnolo che mi ha dato la possibilità di vivere quest'esperienza che in futuro spero di ripetere con un pò più dei 200 km di preparazione che avevo fatto nell'ultimo mese. Comunque 40° assoluto sui 55 km non è nemmeno un risultato da buttar via, son proprio contento".

 

Venerdi 3 Luglio

 Il C11 Campagnolo - The Dream Team si è radunato tra le cime delle Dolomiti.La tre giorni del team C11 è cominciata con l'arrivo degli atleti in cima al passo Campolongo, presso l'hotel Grifone.I primi ad arrivare sono stati Rossano Galtarossa e Andrea Facchin che, invogliati dal magnifico panorama del Sud Tirol, prontamente sono saliti in sella alle loro bici per effettuare la prima ricognizione in vista della Maratona di Domenica. Nel frattempo abbiamo accolto l'arrivo di Andrea Zorzi, Alessandra Sensini e Margherita Granbassi e a poco a poco il C11 ha incominciato a prendere forma.Un Dream Team composto da atleti devoti allo sport come Stefano Baldini che dopo essere arrivato ha messo ai piedi le sue amate scarpe da running e ha preso la strada per Corvara. Si racconta che i ciclisti che Stefano ha trovato sul suo percorso, dopo averlo riconosciuto mentre gli sfrecciavano a fianco, si siano fermati formando due ali di folla per salutare il passaggio dell'oro Olimpico nella Maratona ad Atene 2004.Si sono uniti al gruppo, nel tardo pomeriggio, anche i due vincitori del concorso C11, Joseph Vanspringel dal Belgio e l'emiliano Gianluca Canovi, per condividere le emozioni e le fatiche delle salite con i nostri atleti.In serata ci siamo trasferiti in località Pedraces dove, presso il Maso Runch, si è svolta la Cena Ufficiale del C11 Campagnolo – The Dream Team. Il Maso Runch è un locale tipico dell'Altoadige e il Team, assieme allo staff Campagnolo, ha gustato i prodotti tipici del Sud Tirol.Durante la cena il gruppo ha avuto modo di conoscersi e di scoprire che i criteri con cui Campagnolo ha scelto i propri Campioni, oltre a l fatto di possedere una storia di successi e trionfi olimpici e mondiali, si basano soprattutto sull'umiltà e sulla passione verso lo sport.Proprio il fatto che tutti i membri del Team C11 posseggano queste qualità ha reso semplice e naturale la nascita di un Vero Team.A fare gli onori di casa è stato il Group Head of Marketing & CommunicationGroup Campagnolo Lorenzo Taxis che ha dato il benvenuto ufficiale agli ospiti e ha ringraziato i vincitori del concorso per aver scelto Campagnolo.

Ha concluso il suo discorso augurando a tutti un'esperienza indimenticabile tra le montagne più belle del mondo.

 

Sabato 4 Luglio

 Il sabato mattina, dopo gli ultimi arrivi nella notte del capitano Antonio Rossi, di Jury Chechi, dell'altoatesina Isolde Kostner e,direttamente dal principato di Monaco, del Campione di SuperBike Troy Bayliss, il Dream Team, finalmente al completo, è sceso dal Campolongo verso Corvara per una seduta di allenamento in preparazione alla Maratona di domenica.A fianco degli undici campioni anche i due vincitori del concorso Gianluca Canovi e Joseph Vanspringel. Il gruppo è salito in sella per un giro tra Corvara e la Villa seguito da alcuni giornalisti curiosi di vedere i nostri atleti C11 Campagnolo pedalare sulle strade delle Dolomiti.I battistrada sono stati Peter Runggaldier e l'indomito Troy Bayliss, inseguiti da Andrea Facchin, Cristian Zorzi e Rossano Galtarossa che sarebbero saliti sul Sella tanto avevano voglia di pedalare. Poi, a breve distanza, Stefano Baldini, Margherita Granbassi e Isolde Kostner. A chiudere il gruppo Jury Chechi, il suo capitano Antonio Rossi ed una scatenata Alessandra Sensini che hanno attirato una folla di tifosi.Tutti gli atleti sono arrivati pedalando al locale Toccami di Corvara assieme ad un vasto numero di giornalisti ai quali ognuno degli undici ha spiegato il suo approccio alla Maratona di domenica.Il Team C11 ha poi ripreso fiato dopo le fatiche della mattina con un pranzo leggero.Nel tardo pomeriggio gli atleti C11 Campagnolo hanno presenziato alla Conferenza Stampa della Maratona dles Dolomites dove il Group Head of Marketing & Communication Campagnolo Lorenzo Taxis è intervenuto ringraziando gli organizzatori della manifestazione e presentando gli 11 Campioni che Campagnolo ha scelto per la Maratona.

Il C11 Campagnolo – The Dream Team è prontissimo per la gara!

 

Domenica 11 Luglio

 Domenica 5 luglio i Campioni del Dream Team C11 Campagnolo hanno preso il via alla 23esima edizione della Maratona dles Dolomites.
I nostri atleti si sono cimentati sulle durissime e splendide salite dolomitiche, faticando e godendosi un paesaggio senza eguali in sella a biciclette montate con trasmissioni Record™ 11 Speed e ruote Shamal™ Ultra 2Way-Fit.
I campioni sono campioni anche quando non gareggiano nella propria disciplina e l’hanno dimostrato affrontando i passi dolomitici con una grinta olimpica.
Alcuni di loro si sono cimentati nel percorso breve, alcuni nel medio e Andrea Facchin assieme al’impavido Troy Bayliss si sono misurati con il massacrante percorso maratona: 138 durissimi kilometri, con ben 4190 metri di dislivello. Il tre volte Campione del Mondo Super Bike è riuscito a piazzarsi alla 100esima posizione assoluta fra i 4300 che hanno scelto il percorso lungo.
Un saluto speciale va a Joseph Vanspringel e Gianluca Canovi, i due vincitori del concorso C11, che hanno testimoniato la passione per il ciclismo scegliendo anch'essi il percorso lungo.
Come augurato all’inizio di questo evento dal Group Head of Marketing & Communication Campagnolo  Lorenzo Taxis, questa Maratona è risultata un evento indimenticabile.
Ognuno dei nostri atleti ha dato il suo personale contributo per la creazione di un vero Team.
Nulla sarebbe stato possibile senza la tenacia di Alessandra Sensini, la generosità di Andrea Facchin, il carisma di Antonio Rossi, l’esplosività di Cristian Zorzi, la dolcezza di Giulia Quintavalle, la grinta di Isolde Kostner, la verve di Jury Chechi, la bellezza di Margherita Granbassi, la cordialità di Peter Runggaldier, l'altruismo di Rossano Galtarossa, la passione di Stefano Baldini e la determinazione di Troy Bayliss

  • Laura.Campa

    Inserito alle 2009-07-08 09:51:25

    Stefano ... io ti ho visto, sei andato fortissimo! Non c\'erano dubbi che avresti fatto un\'ottima gara anche in uno sport che non è il tuo! Grazie per tutte le emozioni che ci hai regalato!!!

    Replica al commento

  • GENE

    Inserito alle 2009-07-08 10:01:32

    Ho visto la parte finale della maratona dolomitica.
    Non ricordavo ci fosse, ma ho acceso la televisione casualmente appena prima che ti intervistassero assieme ad Antonio Rossi.
    Credo sia stata una bella esperienza e nonostante il poco allenamento ti sei classificato bene. Ti ho visto un po\' provato dopo lo sforzo, come difficilmente ti si è visto dopo una maratona (a piedi); l\'allenamento vuol dire tanto.
    Sarebbe bello provare questo C11 (e che C11!) in luogo del G8, chissà che decisioni potrebbe prendere ...

    Replica al commento

  • Ying

    Inserito alle 2009-07-08 11:09:49

    Io ho visto la video, pedalata leggerissima, bravo !

    Replica al commento

Aggiungi un commento...

 

Archivio Notizie