stefanobaldini.net

Media Blenio: l’Europa sfida l’Africa

Podismo: lunedì a Dongio l’ucraino Lebid e lo spagnolo Martinez cerceranno di “fermare” i corridori degli altipiani africani. Ci sono tutti gli ingredianti giusti, a Dongio, per assistere lunedì dell’Angelo a una grande 25° edizione del Giro Media Blenio, la corsa podistica internazionale che, come da tradizione, inaugura l’anno del podismo in Ticino.L’abitudine è quella di ammirare la facilità di corsa degli splendidi atleti degli altipiani del Kenya. Sempre “padroni” del Grand-Prix Media Blenio. Stavolta il tema del lunedì di Pasqua si annuncia diverso. Resta la qualità, ma per le gazzelle della valle del Rift ci saranno avversari di diversa caratura. Come dire che si può proporre un duello Africa – Europa, che di certo non deluderà le attese. Il cast non è ancora completo (Giorgio Piona e i vertici del CO, guidato dall’avvocato Giorgio Bassetti, stanno ancora vagliando alcune possibilità), ma i nomi di peso ci sono già.

Come punto di riferimento, oltre che i mondiali di cross, l’attenzione si è rivolta alle ultime due edizioni dei campionati europei, sulla prova dei 10.000 metri. Infatti saranno presenti l’iberico  José-Manuel “Chema” Martinez  (campione a München 2002, e secondo a Göteborg 2006),  l’ ucraino Sergiy Lebid, attuale campione continentale di cross, e quinto sui 10 mila a Göteborg 2006.Fiore all’occhiello della manifestazione, sarà la presenza del campione olimpico di maratona, l’azzurro Stefano Baldini (4° sui 10 mila, nella prova vinta da Chema Martinez ad Euro ’02).Nel contesto europei, presenza di rilievo anche in campo svizzero, con l’adesione del bernese Christian Belz (4° sui 10 mila ad Euro ’06). E già questo poker è considerevole.Il ruolo di favorito, e “stella” nella gara del 25° spetta di diritto al vice-campione mondiale di cross Moses Cheruiyot Mosop (bronzo mondiale 2005 sui 10 mila) l’atleta keniano che è reduce dalla brillante vittoria al cross Alà dei Sardi (Italia).Vanno poi aggiunti sempre dal continente nero il vincitore di numerose corse su strada, l’etiope Chengere Tolossa, il tandem in maglia Eritrea Solomon Tesfamariam e Simon Tesfay e corridori che arriveranno dalla Tunisia, Cechia, ed Italia (Testa, Bernardini, e Belluschi), senza dimenticare il ticinese Christian Puricelli, del Team Comacina Atleti EU.Mai come quest’anno, peró (perlomeno, guardando agli anni recenti) il discorso sembra doversi estendere anche agli atleti svizzeri, con due di loro, Christian Belz, e Johannes Morgenthaler, all’apparenza in grado di inserirsi nella lotta per entrare nei Top-10. Per il bernese Belz, soprattutto, dopo il “comeback” alle competizioni, dopo un lungo periodo di convalescenza da infortunio. Un’ occasione per dare finalmente la piena misura delle sue capacità.

Un ventaglio che assicura spettacolo. I concorrenti (partenza alle 14.30) affronteranno 8 giri del circuito pari a km 10.

(www.mediablenio.com)

    Aggiungi un commento...

     

    Archivio Notizie