stefanobaldini.net

Lo junior Abshiro (Etiopia) sorprende tutti

La venticinquesima edizione della Seven hills di Nijmegen, in Olanda, ha visto il successo a sorpresa del diciottenne etiope Ayele Abshiro (argento ai mondiali di cross junior 2008) che batte tutti i favoriti chiudendo i 15 km in 42'16", 4 secondi davanti all'ugandese Isaac Kiprop. Al terzo posto il favorito della vigilia, il grande Kennenisa Bekele che chiude in 43'41" penalizzato da un dolore alla caviglia dopo che al km 10 era transitato in testa da solo con 100 metri di vantaggio sugli avversari. Quarto il fratello Tariku Bekele in 44'03" che ha preceduto un gruppetto autore di una gran volata regolata dal pistard olandese Dennis Licht (44'07") sul marocchino Bouazza, Stefano Baldini, il francese Munyutu e l'altro olandese Stitzinger. Baldini ha corso piu' velocemente del previsto in 44'09" (parziali 14'57" ai 5 km e 29'36" ai 10 km): "Oggi direi abbastanza bene, ho corso nel gruppetto giusto, molte le salite e le discese, che alla fine si compensano perche' si parte e si arriva sempre allo stesso punto. Questa e' una gara davvero bella e ben organizzata, vado a casa con la consapevolezza che mi sto allenando bene".  

  • GENE

    Inserito alle 2008-11-17 10:58:30

    Correre a 2\'56\" al Km su quel tracciato è proprio un\'ottima prestazione! Complimenti. Certo che queste nuove leve africane corrono con dei tempi stratosferici ... appare sempre più difficile per noi europei ridurre il gap che sta diventando ogni anno sempre più incolmabile. Per fortuna ci sei ancora tu a tenere alta la bandiera.

    Replica al commento

  • cjborghesio

    Inserito alle 2008-11-22 00:04:29

    C\'ero anch\'io con mia moglie José (lei è olandese) alla Zevenheveulenloop \'08. Che piacere sapere che lì davanti c\'eri tu a difendere i colori dell\'Italia. Molto interessante il percorso, con questo continuo alternarsi di salite e discese da gestire con molta sagacia. Un abbraccio anche dagli altri Courmayeur Trailers presenti alla gara: Alberto, Marilena, Mauro e Andrea. Saluti Corrado

    Replica al commento

 

Archivio Notizie