stefanobaldini.net

La foto beneaugurante

Non siamo riusciti ad allenarci insieme, però almeno una foto insieme ai nostri allenatori l’abbiamo fatta.

I programmi di allenamento diversi non mi hanno dato la possibilità di fare un “lavoro” con Martin Lel e gli altri atleti del Kenia che fino a ieri erano qui a Windhoek. Ci siamo incontrati sulle strade della Namibia di corsa oppure in macchina (mentre loro rientravano alle 9 noi partivamo…), ma ieri mattina ai 2040 metri sul livello del mare del Kupferberg Pass non potevamo non fare una foto e salutarci con un arrivederci a Londra e a Pechino. Lel con l’allenatore Claudio Berardelli e io con il Prof. Gigliotti abbiamo voluto immortalarci in uno scatto beneaugurate.

  • Chacho

    Inserito alle 2008-03-11 00:28:23

    Bella foto!!!! Sembra che Stefano e Martin siano in diverse condizioni climatiche...

    Replica al commento

  • puzzolboy

    Inserito alle 2008-03-12 10:14:36

    la cosa che colpisce subito è il tuo sorriso, un tuo tratto distintivo che piace e trasferisce positività.
    Hai sentito di Gebre? Ne avete parlato?
    Buona corsa
    Andrea

    Replica al commento

  • Russo

    Inserito alle 2008-03-16 14:28:04

    Caro Baldini, mi piace lo sport. Correre, nuotare.
    Le Olimpiadi sono l\'apice di questa attività. Nobili. Sacre.
    Per questo non so se ti seguirò e seguirò tutta la manifestazione che si svolgerà nella più grande e crudele dittatura contemporanea.
    La nobiltà che lo sport ci insegna mi impone di non vedere, non ascoltare, non interessarmi di sponsor, gingle, reclame e pubblicità che fanno soldi non solo sul sudore degli atleti, ma sul sangue (o le ceneri) della gente.
    Con affetto,
    un atleta. (Riccardo Russo)

    Replica al commento

  • Ying

    Inserito alle 2008-03-17 09:41:33

    Con tutto il rispetto che ho per la coltura tibetana, e nonostante tutte le altre cose che mi dispiaciono in Cina, penso che non è il momento giusto. Al contrario, spero atleti occidentali molto forti per sbarrare la strada ai Cinesi, che incarnano indubitabilmente un ideologia completamente differente. Vai Stefano e tutti gli altri !

    Replica al commento

 

Archivio Notizie