stefanobaldini.net

Grazie New York

 

Maratona terribile per il gelo Baldini ride e fa beneficenza

di Claudio Lavaggi

L'olimpionico ha chiuso in 2 ore e 45 minuti. In gara altri 90 reggiani

 

LA MARATONA di New York disputata ieri l'hanno vinta ufficialmente due keniani, Wilson Kipsang in 2hl0'59" e Mary Keitany in 2h.25'07". In realtà, o almeno per se stessi, l'hanno vinta i circa 60.000 atleti che sono riusciti a transitare sotto lo striscione posto in Central Park. Tra questi, una novantina i reggiani, capitanati da Stefano Baldini che ha chiuso in 2h45'53" con buona progressione finale. «Come sempre un'esperienza bellissima - dice l'olimpionico dalla Grande Mela - anche se la corsa in se è stata piuttosto difficile. C'era un vento molto forte, con raffiche a 60 chilometri all'ora e con la temperatura di circa 3 gradi le cose si sono complicate». Soprattutto per i tempi modesti dei primi arrivati... «Sì, ma direi per tutti, in tanti sono calati nel finale. I problemi ci sono stati anche in partenza, visto che all'interno delle griglie ñ eravamo già un ora e mezza prima dello sparo. Ovviamente questi sono dati che a me importano relativamente, io sono venuto a New York per portare avanti l'impegno del progetto dell'Ascmad Prora e per divertirmi. Credo che sia fondamentale dare una mano alla sanità pubblica, per permettere agli ammalati reggiani di potersi curare nella loro città. Riguardo al divertimento, beh, devo dire che ho corso con Andriani e abbiamo riso dal primo metro all’ultimo».(CarlinoReggio)

     

    Archivio Notizie