stefanobaldini.net

Stefano 4° alla Stramilano

C’è stata grande selezione alla Stramilano 2007, impostata su un ritmo molto sostenuto che alla fine ha avuto ragione anche del campione olimpico di maratona Stefano Baldini, partito con il proposito di giocarsi le sue carte per la vittoria ma che già dopo 7 km era costretto a lasciare la compagnia dei più forti. Alla fine il suo quarto posto non lo ha soddisfatto: “Ho sbagliato ad accettare la bagarre, a seguire un ritmo troppo sostenuto, nella seconda parte mi sono mancate le gambe. Il tempo, 1h02:10 non mi soddisfa appieno: ora nel tempo che mi separa dalla Maratona di Londra dovrò cercare di ritrovare freschezza atletica”.

La vittoria è andata al keniano Philemon Kipchumba Kisang, che ha chiuso in perfetta solitudine in 1h00:55, prestazione cronometrica di altissimo rilievo ma che non costituisce il record della corsa. Kisang ha progressivamente staccato i suoi compagni di avventura, i connazionali Jackson Kirwa Kiprono e Paul Kimaiyo Kimugul, vincitore della passata edizione, che hanno chiuso nell’ordine alle sue spalle rispettivamente in 1h01:17 e 1h01:49. Per Kipchumba Kisang è il miglior risultato in carriera: suo prossimo impegno la Maratona di Parigi del 15 aprile, dove fungerà da lepre.

Grande prova nella gara femminile dell’ungherese della Cover Mapei Aniko Kalovics, che dopo le vittorie del 2005 e 2006 ha fatto tris di successi realizzando anche il nuovo record della corsa in 1h08:58, che costituisce anche la quinta prestazione mondiale stagionale. Con l’occasione la Kalovics si è presa la sua rivincita nei confronti di Nadia Ejjafini, l’atleta del Bahrein che è finita staccata di 1:45, e che l’aveva battuta ai Societari di cross a Modena. Terzo posto per la messicana Maria De La Cruz in 1h12:09. Quarta la Toniolo in 1h12:14. E come di consueto la Stramilano è stata la consueta festa podistica che ha coinvolto tutta la metropoli, con 4.561 arrivati senza contare le decine di migliaia di partecipanti alla prova a passo libero di 12 km.

www.fidal.it (foto Giancarlo Colombo)

    Aggiungi un commento...

     

    Archivio Notizie