stefanobaldini.net

BOCLASSIC: diretta Rai Sport Sat ore 15,30

I fari internazionali saranno puntati a Bolzano, come ogni anno il 31 dicembre. Saranno probabilmente in 10.000 a tifare Baldini. Il campione olimpico e beniamino del pubblico, già 2° nel 2004, è la stella della 32esima edizione. Alla sua nona partecipazione vorrebbe finalmente vincere ed ottenere la prima vittoria italiana dal 1988 (Salvatore Antibo). I veri favoriti però sono di colore e provengono dall’Africa. Lo spettacolo è garantito.

La gara  sarà trasmessa in diretta Rai Sport sat dalle 15,30 commento di Franco Bragagna.

Paul Kosgei, campione del mondo della mezza maratona nel 2002 ha stabilito qualche mese fa il secondo miglior tempo di sempre nella mezza maratona (59:07).
Kurt Putzer, presidente del Comitato Organizzatore, si è fatto fuggire il suo pronostico: "Per me Kosgei è il grande favorito". Il Vincitore del 1998 e tre volte secondo della BOCLASSIC conosco bene il percorso: "Dopo tre anni sono tornato in Europa per una gara invernale. Spero di vincere."
Gianni Demadonna, negli anni 80 due volte sul podio e ormai da anni in funzione di manager garante per una griglia di partenti di tutto rispetto, favorisce però un altro keniano. "Considerando che ha corso la quarta prestazione mondiale nel 2006 sui 5.000, vedo Edwin Soi come favorito. Anche Abderrahim Goumri (12esima prestazione di tutti i tempi sui 5.000) è da tenere in considerazione.”

Grazie a otto africani, Baldini e Fernando Silva, fresco vice campione europeo nel cross, gli organizzatori vedono la BOCLASSIC ancora una volta la gara di San Silvestro con il livello tecnico più alto al mondo. In campo maschile la gara sui 10.000 metri (76 metri in meno dell’anno scorso) si preannuncia aperta più che mai.
Tra le donne, la favorita della vigilia è la keniana Prisca Jepleting Ngetich. L’ungherese Aniko Kalovics è la più quotata per ottener la prima vittoria europea dal 1993. Occhio anche a Silvia Weissteiner. L’atleta di casa, sei volte campionessa italiana e 14esima agli Europei sui 10.000, vorrebbe coronare un indimenticabile 2006 con una delle primissime posizioni. Con 70 partecipanti, la BOCLASSIC 2006 è già da record.
La gara maschile sarà trasmessa in diretta da RAI TRE Regionale e da RAI Sport Satellite a partire dalle ore 15.30. A seguire in differita la gara femminile (5.000).
Numeri da record anche in campo amatoriale. Grazie alla BOCLASSIC 4 ALL e le gare giovanili per il Trofeo Raiffeisen, la BOCLASSIC vanta numeri importanti. Per la terza edizione della gara amatoriale si sono iscritti ca. 250 podisti, per le gare giovanili ca. 175. In confronto all’anno scorso è un aumento del 70 per cento! La partenza della BOCLASSIC 4 ALL è prevista alle 13.30, quella delle gare giovanili alle 14.15 – sempre sul tracciato originale della BOCLASSIC nelle vie del centro storico.
Il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli assieme al suo vice Elmar Pichler-Rolle, sarà nuovamente alla gara in veste di speaker: “La città di Bolzano e la provincia in questo momento saranno al centro del mondo. La BOCLASSIC è una manifestazione straordinaria.“

Beneficenza per la cura del Neuroblastoma. Chiudiamo l'anno con i tre atleti, Andriani, Baldini e Caimmi che corrono e che nel 2006 hanno sostenuto la Ricerca Scientifica sulla Molecola AE per la cura dle Neuroblastoma.
Dopo aver raccolto fondi in 26 città grazie all'aiuto dei maratoneti e dei loro tifosi e con altre raccolta per il Fondo Gabriele AE, è stato possibile riprendere la Ricerca Scientifica su una molecola naturale, scoperta dalla dott.ssa Teresa Pecere presso l'Università di Padova ricerca che era stata abbandonata dalla stessa Università per mancanza di fondi.
I 10.682€ di raccolta parziale fatta da www.maratoneti.com e www.stefanobaldini.net sono serviti a sensibilizzare la Ricerca per aiutare i bambini affetti da questa grave patologia, creare un movimento d'opinione sulla ricerca per curare il Neuroblastoma e stimolare aziende farmaceutiche e centri di ricerca italiani a lavorare sulla cura con questa nuova Molecola.
L'aiuto dei tre maratoneti e dei tifosi è solo un piccolo mattone affinchè la Ricerca Scientifica per curare il Neuroblastoma possa avere il sostegno e sempre più fondi per battere questo terribile tumore infantile.

  • fausto

    Inserito alle 2006-12-30 18:53:16

    speriamo che la diretta tv serva a pubblicizzare il nostro mondo,troppo trscurato da tutti ...e per fortuna che il nostro campione sta accrescendo l\'interesse per la corsa...
    ma quanti anni dovra\' ancora correre affinche\' arrivi qualche sostituto?...ciao e buon anno a tutti

    Replica al commento

Aggiungi un commento...

 

Archivio Notizie