Da oggi, in edicola, CorriAmo col Corriere della Sera

CorriAmo: leggendo diventerai un maratoneta

Ma con tutti i libri di corsa che ci sono, c’era proprio bisogno di CorriAmo? Parafrasando una vecchia pubblicità dello yogurt, c’è da chiedersi se c’era proprio bisogno di uscire con una nuova pubblicazione della corsa. La risposta è semplice, chi da oggi andrà in edicola per comprare il primo dei 20 volumi allegati a Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera (di cui «CorriAmo» riprende anche il nome della testata…) si troverà fra le mani non il solito opuscolo che vi promette di trasformarvi da principianti in veri corridori, ma la più completa enciclopedia della corsa mai uscita in Italia. BALDINI Ve lo diciamo senza tema di smentita, non solo perché insieme a Manlio Gasparotto siamo i curatori dell’opera, ma perché nessuno aveva mai messo al servizio dell’attività fisica più amata dagli italiani un team di professionisti come il nostro. Basti pensare che a firmare la collana c’è il principe dei maratoneti Stefano Baldini che è il leggendario vincitore di Atene 2004 ma anche il c.t. della nostra Nazionale giovanile che vi racconterà i benefici della corsa in un linguaggio semplice ma al tempo stesso efficace per chi si avvicina per la prima volta a questo magico mondo. Ma attenzione perché dopo aver letto in apertura i suoi consigli, troverete chi vi metterà letteralmente in strada per provare subito a migliorarvi: parliamo di Giorgio Rondelli, uno dei più importanti tecnici italiani, ex allenatore di Cova e Panetta, che fornirà tabelle, test ed esercizi per mettere subito in pratica la vostra nuova passione. Accanto a loro, un’altra ex maratoneta, Lucilla Andreucci, prima vincitrice della Maratona di Milano che dispenserà le sue pillole di saggezza sportiva. LO STAFF TECNICO Il nostro prestigioso staff comprende in pratica i numeri uno di ogni categoria: Rudy Tavana, attuale responsabile dello staff medico del Torino, per la medicina sportiva; Elena Casiraghi, responsabile dell’Enervit Nutrition Center, per l’alimentazione; Giovanni Cremonte, massofisioterapista di famosi campioni di ciclismo, atletica e boxe, per le tecniche osteopatiche e l’analisi posturale; Andrea Colombo, ex sprinter e mental coach, per la psicologia. Ma non vi vogliamo lasciare soli neanche quando tornerete a casa distrutti ma felici per i vostri progressi. Nelle pause di relax eccovi da leggere tutto quello che gira attorno alla corsa: Lino Garbellini e Annabella D’Argento vi introdurranno nel mondo dei social e delle nuove tecnologie, nei migliori percorsi di allenamento nelle principali città italiane e nelle storie dei grandi campioni del passato intervistati in esclusiva per l’occasione. E infine ecco la storia aggiornata delle più grandi maratone dell’Italia e del mondo con tracciati e statistiche curiose. Il resto lo lasciamo scoprire a voi a patto che vogliate accompagnarci fedelmente in questo viaggio come hanno fatto nella precedente edizione tanti neofiti che oggi possono considerarsi maratoneti esperti.(gazzetta.it, F.Narducci)

A Foligno per testare il percorso dei Campionati Italiani di Mezza Maratona

Mezza maratona, l'olimpionico Baldini torna a Foligno: “Città ideale per correre”

In vista dei campionati italiani assoluti sui ventuno chilometri, l'attuale responsabile tecnico della Fidal ha controllato il percorso ed ha incontrato il sindaco

Foligno ci ha preso gusto. Dopo aver ospitato i Campionati italiani dei 10 chilometri su strada appena due anni fa, ora toccherà alla mezza maratona. Sarà proprio la città della Quintana, il prossimo ottobre, il luogo scelto per assegnare il tricolore dei ventuno chilometri. Un appuntamento tanto atteso, che arriva nell'anno in cui Foligno è stata nominata “Città europea dello sport”. I Campionati assoluti, collegati alla mezza maratona organizzata solitamente dall'Atletica Winner, quest'anno non coincideranno però con il festival de “I Primi d'Italia”. Alla base della decisione ci sono soprattutto motivi logistici e di organizzazione. E' così che i ventuno chilometri al “centro del mondo” si correranno il 21 ottobre prossimo. Podisti professionisti e non si daranno battaglia su un percorso più veloce rispetto al passato, con la mezza maratona che vedrà inoltre l'organizzazione intorno a sé anche di alcune iniziative di natura scientifica. Tra i passi di avvicinamento al 21 ottobre, c'è la visita del direttore tecnico della Fidal, Stefano Baldini. L'oro olimpico nella maratona di Atene 2004, è arrivato a Foligno per visionare il percorso studiato per la competizione. Per lui è un ritorno, visto che già due anni fa testò personalmente il tracciato della dieci chilometri. Lunedì pomeriggio Baldini ha inoltre incontrato il sindaco Mismetti: “Questo evento – ha detto il primo cittadino – rientra nel ragionamento di Città europea dello sport. E' il segno di una città che è cresciuta in maniera importante non solo sotto il profilo sportivo”. Mismetti ha poi toccato il tema delle strutture: “Il nostro sogno – ha sottolineato il sindaco – è quello di realizzare una nuova pista di atletica, che completerebbe l'impiantistica sportiva”. Stefano Baldini si è invece detto “felice di tornare a Foligno, visto che qui nel 1998 ho vinto una mezza maratona che per me è stata una rampa di lancio – ha affermato l'oro olimpico di Atene -. La città dimostra di essere l'ideale per correre: ci aspettiamo almeno 1600 persone”. In Comune lunedì presenti anche i membri dell'Atletica Winner capitanati dal presidente Gian Luca Mazzocchio ed il consigliere comunale delegato allo sport, Enrico Tortolini. (Fabio Luccioli rgunotizie.it)

Stefano commenta su Fox Sports la maratona di Milano

È stato svelato il cast dei protagonisti della diciottesima edizione della EA7 Emporio Armani Milano Marathon, che per il terzo anno consecutivo andrà in onda domenica 8 Aprile su Fox Sports nel corso di una lunga mattinata di immagini live da Milano dalle 10 alle 13:15. Le telecamere di Fox Sports porteranno gli appassionati nel cuore della popolare corsa meneghina, che si snoderà lungo un percorso affascinante nel cuore di Milano toccando tutti i luoghi simbolo del capoluogo lombardo come il Duomo, il Teatro alla Scala, l’Arco della Pace, il Castello Sforzesco fino ai quartieri futuristici di City Life con i suoi moderni grattacieli. Dopo il successo degli ultimi due anni, Fox Sports seguirà l’evento con la telecronaca della voce dell’atletica Nicola Roggero e i commenti tecnici di Stefano Baldini e di Lucilla Andreucci. Lia Capizzi condurrà lo studio all’interno dei Giardini Montanelli, mentre Roberto Marchesi raccoglierà le interviste a caldo con i protagonisti.

Stefano alla presentazione della Festa del Cross a Gubbio

Festa del Cross: conto alla rovescia Il 10 e 11 marzo la rassegna nazionale di corsa campestre torna a Gubbio per il terzo anno consecutivo Ci risiamo. E' iniziato il conto alla rovescia per la Festa del Cross, il campionato italiano individuale e di società per tutte le categorie che per il terzo anno consecutivo si disputerà a Gubbio (quest'anno sabato 10 e domenica 11 marzo) nell'affascinante percorso disegnato nel verde del Teatro Romano. La presentazione, che si è tenuta al Park Hotel Ai Cappuccini, ha visto la presenza dell'olimpionico di maratona ad Atene 2004 Stefano Baldini. "Mi piacerebbe portare Gubbio in Europa, se non proprio per i campionati almeno per altre gare. Sarà che qui mi sento a casa…" le parole del Direttore Tecnico allo Sviluppo FIDAL. Un appuntamento, quello di Gubbio, che in tre anni è diventato ormai un "classico" della corsa campestre in Italia per la soddisfazione del sindaco Filippo Maria Stirati, dei rappresentanti di FIDAL Umbria, il presidente Carlo Moscatelli e il suo vice Fabio Pantalla, del presidente del CONI Umbria Domenico Ignozza e della società Gubbio Runners rappresentata dal vecchio presidente, Marco Busto, ora responsabile tecnico della manifestazione, e dal nuovo Enrico Ceccarelli. "E’ motivo di orgoglio profondo - ha sottolineato il sindaco - per un risultato insperato che ha portato alla riconferma dei campionati di corsa campestre anche per il 2018. E’ un traguardo che ci promuove a pieni voti come città dello sport, con una vocazione di accoglienza e di qualità per la capacità che ha Gubbio di fare squadra, grazie anche al volontariato che anima la comunità e in questo caso alla Gubbio Runners, senza la quale nulla sarebbe stato possibile, e grazie anche ad un ottimo staff comunale". Dopo i saluti del presidente della Gubbio Runners Ceccarelli che ha sottolineato la straordinaria crescita del gruppo, Busto ha ricordato che "rimangono pressoché invariati percorso e specialità, mentre la cerimonia di inizio non sarà più a Piazza Grande ma direttamente nell’area del Teatro Romano. Inoltre un importante convegno è previsto per sabato 10 al Park Hotel Ai Cappucini, con la presenza di Luciano Gigliotti, che ha portato da allenatore all'oro olimpico sia Baldini che Gelindo Bordin". Le due giornate di corsa campestre vedranno oltre 2.000 atleti e centinaia di società provenienti da tutta Italia più le 20 rappresentative regionali in gara nei Campionati Italiani Cadetti. Una ventina, fra individuali e di società più i tantissimi delle staffette assolute e master, i titoli tricolore in palio. Attesi giovani campioni di grandi prospettive come la trentina, bronzo europeo U20 dei 3000 metri, Nadia Battocletti, già vincitrice lo scorso anno tra le Allieve e quest'anno in gara fra le junior, e Yeman Crippa, bronzo europeo under 23 di campestre e qui tricolore assoluto nell'edizione 2016. (fidal.it)