A+ A A-

Stefano alla presentazione della Festa del Cross a Gubbio

  • Pubblicato: Lunedì, 26 Febbraio 2018 10:06

Festa del Cross: conto alla rovescia Il 10 e 11 marzo la rassegna nazionale di corsa campestre torna a Gubbio per il terzo anno consecutivo Ci risiamo. E' iniziato il conto alla rovescia per la Festa del Cross, il campionato italiano individuale e di società per tutte le categorie che per il terzo anno consecutivo si disputerà a Gubbio (quest'anno sabato 10 e domenica 11 marzo) nell'affascinante percorso disegnato nel verde del Teatro Romano. La presentazione, che si è tenuta al Park Hotel Ai Cappuccini, ha visto la presenza dell'olimpionico di maratona ad Atene 2004 Stefano Baldini. "Mi piacerebbe portare Gubbio in Europa, se non proprio per i campionati almeno per altre gare. Sarà che qui mi sento a casa…" le parole del Direttore Tecnico allo Sviluppo FIDAL. Un appuntamento, quello di Gubbio, che in tre anni è diventato ormai un "classico" della corsa campestre in Italia per la soddisfazione del sindaco Filippo Maria Stirati, dei rappresentanti di FIDAL Umbria, il presidente Carlo Moscatelli e il suo vice Fabio Pantalla, del presidente del CONI Umbria Domenico Ignozza e della società Gubbio Runners rappresentata dal vecchio presidente, Marco Busto, ora responsabile tecnico della manifestazione, e dal nuovo Enrico Ceccarelli. "E’ motivo di orgoglio profondo - ha sottolineato il sindaco - per un risultato insperato che ha portato alla riconferma dei campionati di corsa campestre anche per il 2018. E’ un traguardo che ci promuove a pieni voti come città dello sport, con una vocazione di accoglienza e di qualità per la capacità che ha Gubbio di fare squadra, grazie anche al volontariato che anima la comunità e in questo caso alla Gubbio Runners, senza la quale nulla sarebbe stato possibile, e grazie anche ad un ottimo staff comunale". Dopo i saluti del presidente della Gubbio Runners Ceccarelli che ha sottolineato la straordinaria crescita del gruppo, Busto ha ricordato che "rimangono pressoché invariati percorso e specialità, mentre la cerimonia di inizio non sarà più a Piazza Grande ma direttamente nell’area del Teatro Romano. Inoltre un importante convegno è previsto per sabato 10 al Park Hotel Ai Cappucini, con la presenza di Luciano Gigliotti, che ha portato da allenatore all'oro olimpico sia Baldini che Gelindo Bordin". Le due giornate di corsa campestre vedranno oltre 2.000 atleti e centinaia di società provenienti da tutta Italia più le 20 rappresentative regionali in gara nei Campionati Italiani Cadetti. Una ventina, fra individuali e di società più i tantissimi delle staffette assolute e master, i titoli tricolore in palio. Attesi giovani campioni di grandi prospettive come la trentina, bronzo europeo U20 dei 3000 metri, Nadia Battocletti, già vincitrice lo scorso anno tra le Allieve e quest'anno in gara fra le junior, e Yeman Crippa, bronzo europeo under 23 di campestre e qui tricolore assoluto nell'edizione 2016. (fidal.it)

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.

Negli ultimi trent'anni la Iaaf ha favorito molto lo sviluppo dei paesi africani, con progetti che hanno permesso a molti atleti di emergere aumentando fino al livello incredibile di oggi il mezzofondo mondiale. Con una battuta verrebbe da dire che ora deve favorire lo sviluppo dell'Europa, perché dal punto di vista dell'atletica siamo noi i Paesi arretrati, quelli "in via di sviluppo".
Stefano Baldini

Sign In or Create Account