A+ A A-

Stefano fa visita al raduno U20 di Grosseto

  • Pubblicato: Sabato, 06 Gennaio 2018 09:34

Gli azzurri del mezzofondo si allenano in Maremma

A Grosseto per preparare la nuova stagione. Il periodo festivo riunisce alcuni dei migliori giovani dell’atletica italiana, da martedì 2 a sabato 6 gennaio nel capoluogo della Maremma. In questo raduno nazionale sono convocati 41 azzurri fra lanciatori, mezzofondisti e marciatori, dai 15 ai 18 anni di età (nati dal 1999 al 2002) e quasi tutti accompagnati dai relativi tecnici personali, insieme a medici e fisioterapisti dello staff federale. Molto articolato il programma dello stage: non soltanto l’attività tecnica al campo Zauli, ma anche diversi test metabolici e muscolari di valutazione. Presente il direttore tecnico delle nazionali giovanili Stefano Baldini, olimpionico della maratona ad Atene 2004, affiancato come sempre dal suo vice Tonino Andreozzi e dal capitano delle squadre nazionali giovanili Gabriella Dorio, mentre nel settore lanci a coordinare l’attività c’è il tecnico maremmano Francesco Angius. “Dopo gli Europei under 20 della scorsa estate – dichiara Baldini – a Grosseto c’è un patrimonio che rimane, con due impianti rinnovati grazie agli investimenti che sono stati fatti. Torniamo in Maremma a due mesi dal raduno di novembre ed è utile monitorare la crescita dei ragazzi, visto che ormai siamo nel cuore della preparazione invernale. E poi qui gli allenatori personali sono presenti al 70 per cento, un dato che per noi è doppiamente importante: perché ai raduni ci si allena ad allenare e perché dimostra quanto questo tipo di attività sia apprezzato anche dal lato coach”. (ilgiunco.net)

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.

Per fortuna non capita spesso, ma ho visto tante carriere ostacolate, ritardate, a volte rovinate da allenatori che quando scoprono il talento si ostinano a gestirlo senza aiuti, rifiutando la consulenza di specialisti anche quando la Federazione li mette a loro disposizione. Confrontiamoci sempre.
Stefano Baldini

Sign In or Create Account