A+ A A-

Gli U20 dell'atletica in raduno a Formia e Grosseto

  • Pubblicato: Sabato, 06 Gennaio 2018 09:25

Formia e Grosseto: l'onda azzurra in raduno

Gli Under 20 di Stefano Baldini iniziano il 2018 con 5 giorni di allenamento collegiale: "Mirino su Mondiali U20, Europei U18 e Olimpiadi Giovanili". Supera il 95% l’adesione ai due maxi raduni Under 20 di gennaio, convocati, dal 2 al 6 gennaio 2018, da Stefano Baldini nel Centro di Preparazione Olimpica Bruno Zauli di Formia e negli impianti di Grosseto che in estate hanno ospitato la rassegna continentale di categoria. Il Direttore Tecnico Giovanile e allo Sviluppo, che in questi giorni ha diviso la propria presenza fra le due sedi, snocciola cifre: “Sono presenti 98 dei 113 ragazzi convocati, un dato che ci gratifica dopo uno sforzo organizzativo non indifferente.

Abbiamo convocato i ragazzi il 16 novembre, volutamente con grande anticipo, e ricevuto il pieno supporto delle società. Gli allenatori personali sono presenti al 70%, un dato che per noi è doppiamente importante: perché ai raduni ci si allena ad allenare, e perché dimostra quanto questo tipo di attività sia apprezzato anche dal lato coach”. La lettera di chiamata è arrivata a 113 azzurrini: il più numeroso è il gruppo di Formia (72 convocati), che in questi primi giorni dell’anno vede al lavoro sprinter, ostacolisti, saltatori e multiplisti, mentre in Maremma si allenano mezzofondisti (che così possono sfruttare la vicina pineta), lanciatori e marciatori. I ragazzi si allenano e svolgono i test metabolici, ma si confrontano anche con nutrizionisti e psicologi e, sempre in tandem con i propri allenatori, con lo staff medico e fisioterapico per risolvere o anticipare eventuali problematiche. A fianco dell’oro olimpico di Atene 2004, come sempre, il vice DT Tonino Andreozzi e il capitano delle squadre giovanili Gabriella Dorio. “Siamo a pieno regime – continua Baldini - e con lo staff al gran completo, arricchito anche dalla presenza del Medico Federale dott. Andrea Billi e della dott.ssa Antonella Ferrario per la parte di valutazione e recupero infortuni”. In raduno dunque, per sfruttare al meglio la pausa dagli impegni scolastici e lanciarsi verso un 2018 che si preannuncia impegnativo, con tre grandi appuntamenti internazionali segnati in calendario: “Parteciperemo ai Mondiali U20, agli Europei U18 e alle Olimpiadi Giovanili. Non andremo invece alla Gymnasiade di Marrakech, perché l’agenda degli allievi è già fitta: con loro puntiamo sulla rassegna continentale di Gyor, in Ungheria, e sulle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires”. Nel primo caso gli standard permetteranno una partecipazione ampia, in linea con l'ultima edizione. Più selettiva – anche per il sistema di griglie IAAF – sarà invece la partecipazione alla rassegna a Cinque Cerchi in Argentina. Gli Under 20, invece, hanno già il mirino puntato su Tampere per la rassegna iridata: “Dove vogliamo una partecipazione estesa ma qualificata, con atleti in grado di passare almeno un turno o, nei concorsi, di puntare a un posto in finale. Per la Finlandia partiranno pochissimi allievi, solo quelli inseriti nelle quattro staffette”.

GIOVANI: LE DATE DELLA STAGIONE INTERNAZIONALE 2018 - Campionati Europei under 18 - Gyor (HUN), 5-8 luglio 2018 - Campionati Mondiali under 20 - Tampere (FIN), 10-15 luglio 2018 - Olimpiadi giovanili (under 18), Buenos Aires (ARG), 11-17 ottobre 2018 (fidal.it)

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.

Oggi la carriera degli atleti si può estendere fino ai 40 anni. Eppure una gran parte di top runner italiani non vive ragionando da professionista. C'è questo strano pudore a usare il termine "professionista", che fa sì che molti di loro brucino malamente il periodo più bello della vita.
Stefano Baldini

Sign In or Create Account