A+ A A-

Europei di Cross a Samorin, Italia doppio podio

  • Pubblicato: Domenica, 10 Dicembre 2017 22:40

Il Direttore Tecnico del settore giovanile e allo Sviluppo Stefano Baldini traccia il bilancio della squadra azzurra a Samorin (guarda il video).

L'Italia dell'atletica saluta la 24esima edizione dei Campionati Europei di corsa campestre con due medaglie al collo: il bronzo under 23 di Yeman Crippa e il bell'argento della squadra under 20 femminile che mai era salita sul podio della rassegna continentale. Per il Direttore Tecnico del settore giovanile e allo Sviluppo Stefano Baldini è tempo di bilanci sulla spedizione azzurra che ha appena affrontato la trasferta di Samorin (Slovacchia). "E' stata una manifestazione - spiega l'olimpionico di maratona ad Atene 2004 - che ci ha presentato un percorso molto veloce, sicuramente non tra i nostri preferiti in questa fase della stagione. Siamo arrivati vicini al target ideale che avevamo preventivato che era quello di una medaglia individuale e una a squadre tra gli under 23 e una con le under 20. Ci siamo andati vicino anche grazie a un gruppo di giovani ragazze come la Battocletti e la Tommasi che quest'anno avevamo già messo alla prova ai Mondiali di cross a Kampala". Crippa di nuovo a medaglia, la decima della sua giovane carriera nelle categorie under, anche se le sue ambizioni puntavano più in alto. Fuori dal podio il "dream team" degli under 23. Che cosa è successo? "E' mancato qualcosa nella squadra. Ad esempio Chiappinelli mi sarebbe piaciuto vederlo più avanti, ora è demoralizzato, ma sono sicuro che saprà trarre insegnamento da questa esperienza. Yeman ha corso molto bene, ma si è trovato di fronte un campionato di altissimo livello con avversari molto determinati e in crescita. Qui non ti aspetta nessuno se non sei al 100% per di più in una giornata come questa segnata da freddo e vento. Del resto, quando sei l'uomo faro della gara è giusto prendere in mano la situazione e fare pure poi i conti con i rischi che comporta". Tra i seniores, Samorin 2017 ha visto puntualmente sotto i riflettori le super potenze del cross del Vecchio Continente. Entrambe le formazioni azzurre devono, invece, accontentarsi del nono posto, con la staffetta mista sesta. "Abbiamo visto una Gran Bretagna che si conferma al vertice del medagliere e una Turchia che vince con tanti atleti naturalizzati. A livello senior noi abbiamo faticato, anche perché nelle tre prove di selezione non si è vista una grande partecipazione in questa categoria e qui abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato. OK comunque Lorenzo Dini che, malgrado una caduta in avvio, ha saputo gestire la situazione e rimontare. Bene la capitana Valeria Roffino che si è espressa al suo livello. C'è da lavorare, ma all'orizzonte ci sono giovani leve che confidiamo potranno dare nuova energia alle squadre assolute". (fidal.it) a.g.

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.

Esiste una medicina in grado di renderti più creativo, più lucido mentalmente, più vitale e più equilibrato, più in forma e più felice: si chiama corsa. Stefano Baldini

Sign In or Create Account