stefanobaldini.net

J33006.jpg
J33051.jpg

Ospite di "La Clessidra" su Telereggio

Il maratoneta reggiano ospite domenica 12 febbraio della trasmissione di Telereggio dedicata al campione correggese

 

Stefano Baldini ottenne nel 2004 quella vittoria alla maratona olimpica di Atene che a Dorando Pietri era mancata nel 1908 a Londra. Due pagine dell’atletica italiana che Telereggio racconterà domenica 12 febbraio, alle 21.30, nel programma “La Clessidra” (replica sabato 18 febbraio alle ore 23). Le imprese di due campioni di ieri e di oggi: Dorando Pietri, nato a Correggio e poi trasferitosi a Carpi; Stefano Baldini, nato a Castelnovo Sotto e oggi residente a Rubiera.

 

Vuoi diventare un Asics FrontRunner? Candidati!

 

Il progetto “ASICS FrontRunner” è iniziato nel 2010 e siamo lieti di annunciare il coinvolgimento di più paesi da quest’anno. Il nostro obiettivo principale è supportare i runner ambiziosi di tutto il mondo e creare una community unica in cui tutti gli ASICS FrontRunner possono condividere la propria passione comune: correre.

 

Il progetto ASICS FrontRunner è presente in tutto il mondo in tantissime gare e competizioni.

 

Il nostro team è composto da un gruppo molto diversificato di persone e ne siamo orgogliosi. Da una parte abbiamo i runner professionisti, dall’altra semplici appassionati. Tutti sono fieri di essere un ASICS FrontRunner ed è la combinazione di questi attributi a rendere la community forte, imbattibile e unica. Vorrei entrare nel nostro team? 

(https://www.asics.com/it/it-it/frontrunner)

 

U20 e U23, belle indoor a Ancona

Baldini: ''Al lavoro verso Grosseto 2017 e oltre''

Parola al Direttore Tecnico allo Sviluppo a 24 ore dalla chiusura dei Tricolore Junior e Promesse di Ancona, che hanno accolto il primo incontro della struttura tecnica dedicata agli U25. 

“Intensa e agonisticamente appassionante”. Così Stefano Baldini, da poche settimane nominato Direttore Tecnico allo Sviluppo, definisce il fine settimana dei Campionati Italiani Junior e Promesse di Ancona, la prima rassegna Tricolore dal varo della nuova struttura tecnica basata sul binomio con Elio Locatelli, il Direttore Tecnico dell’Alto Livello. “L’impressione generale è positiva. Abbiamo visto diversi duelli di livello, con alcuni ragazzi - quelli che avevano finalizzato la stagione indoor - già in condizione. Per altri atleti questi appuntamenti sono solo un test, un trampolino di lancio verso le gare estive, e in questo senso vanno valutati. Ci sono stati degli sconfitti eccellenti, ma non a causa di loro controprestazioni: i giovani sorprendono, hanno crescite repentine; avere uno scenario in continuo mutamento è il bello dell’atletica giovanile e non possiamo che rallegrarci dall’emergere di altri protagonisti capaci di sfidare i favoriti”.

L’occasione è stata anche una sorta di varo per la nuova struttura tecnica U25. “Sabato 4 febbraio ad Ancona si è svolto il primo incontro collegiale con tutti i tecnici coinvolti nella struttura dedicata allo Sviluppo: erano presenti 24 su 26, assenti giustificati solo un paio di tecnici dei lanci lunghi che incontrerò a brevissimo in una sede più adatta. Con me, Tonino Andreozzi e Gabriella Dorio c’erano anche il presidente Giomi ed Elio Locatelli, che hanno voluto farci il loro in bocca al lupo di persona”.

La macchina tecnico-organizzativa dello Sviluppo comincia già a macinare chilometri. “In realtà lavoriamo alacremente dal giorno della mia nomina, ma questa è stata la prima occasione in cui ci siamo trovati tutti insieme: e vi dico che c’era una bella energia. Non abbiamo smesso di parlare con i tecnici personali, con cui ero in contatto già da DT del giovanile, e siamo in attesa della nomina di tutti i fiduciari tecnici regionali per attivare anche questo canale, che sarà quello privilegiato per quanto riguarda gli under 18.

Fra gli obiettivi c’è di far crescere una nuova generazione di tecnici, non solo di atleti”.

Oggi iniziano i raduni del progetto sviluppo, che comprende circa 80 ragazzi nati dal 1993 al 1997. “Fra gli under 25 abbiamo un bel bacino su cui lavorare per costruire l’atletica di domani. I raduni iniziano oggi, con i primi 12 marciatori convocati a Castelporziano. La settimana prossima a Tirrenia ci saranno invece giavellottisti e martellisti e altri stage sono in programma”.

Next stop? “Il prossimo appuntamento per noi è il triangolare di Halle contro Francia e Germania, con il programma indoor per gli U20 e di lanci lunghi per U20 e U23. Saranno convocati, come già anticipato, i campioni Italiani Junior, ma per avere le idee più chiare sulla squadra dovremo aspettare domenica sera, quando si concluderanno i Campionati Italiani Allievi”.

Mancano meno di sei mesi ai Campionati Europei Junior di Grosseto. “Un grande appuntamento davanti al pubblico di casa, in cui vogliamo presentarci numerosi tirati a lucido. Abbiamo i numeri e le qualità per fare bene e dei ragazzi che già si sono fatti conoscere nel mondo”.  L'oro olimpico di Atene 2004, che fino al 2016 era DT degli Under 20, entra nel merito dei nomi più attesi:“Filippo Tortu non farà la stagione indoor, ma il 6.64 corso nella sua unica uscita al coperto parla da solo. Marta Zenoni alle indoor non si vedrà, ma sarà pronta per la stagione all’aperto. E questi sono solo due nomi fra tanti. A Grosseto mi immagino una squadra femminile particolarmente competitiva, come già era stato ad Eskilstuna, e delle staffette preparate e pronte a dire la propria”. (Anna Chiara Spigarolo per fidal.it)

Auguri di Buone Feste da stefanobaldini.net

Stefano e tutto lo staff di stefanobaldini.net colgono l'occasione per augurare a tutti gli amici i migliori auguri di Buone Feste.

Negli ultimi trent'anni la Iaaf ha favorito molto lo sviluppo dei paesi africani, con progetti che hanno permesso a molti atleti di emergere aumentando fino al livello incredibile di oggi il mezzofondo mondiale. Con una battuta verrebbe da dire che ora deve favorire lo sviluppo dell'Europa, perché dal punto di vista dell'atletica siamo noi i Paesi arretrati, quelli "in via di sviluppo".
Stefano Baldini
 

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.