A+ A A-

A Baldini il Memorial Chiarino Cimurri

  • Pubblicato: Mercoledì, 29 Novembre 2017 21:51

Non passa l’affetto nei confronti del comitato Orgoglio Reggiano onlus, presieduto da Angelo Zanetti: un gruppo di tifosi della Reggiana che da 13 anni mette in campo l’iniziativa Galà dello Sport e della solidarietà, andato in scena ieri sera alla Sala Maramotti di Albinea. 300 i cittadini e gli sportivi riuniti nel nome della beneficenza: il ricavato di quest’anno andrà alla coop sociale Anemos. La serata è scivolata via piacevolmente tra vari interventi (tra cui quelli dell’assessore allo Sport di Albinea Simone Caprari, dei genitori e dei ragazzi di Anemos, dell’ex pilota reggiano di Formula 1 Mauro Baldi) e la tradizionale asta: alcuni sportivi hanno donato le loro maglie perchè fossero vendute per beneficenza. Tra le altre, sono state ‘battute’ le maglie di Carlini e di Spanò della Reggiana, nonché quella di Stefano Baldini: al maratoneta è stato assegnato il Memorial Chiarino Cimurri di quest’anno. La consegna da parte della famiglia Cimurri. (guarda l’intervista) (reggionline.it)

A Grosseto la Nazionale U20 programma il futuro

  • Pubblicato: Sabato, 04 Novembre 2017 08:28

 

Baldini: ''Generazione atletica, le parole chiave'' (video)

Il Direttore Tecnico del settore giovanile e allo Sviluppo, al termine del raduno nazionale di Grosseto, traccia le linee guida verso la prossima stagione

Stefano Baldini è voluto tornare in cima alla tribuna dello Stadio Zecchini. Durante gli Europei under 20 di Grosseto è stata quella balconata con la ringhiera bianca la postazione da cui non si è perso un attimo delle imprese di tutti gli azzurrini in gara. Da qui ha urlato, tifato ed esultato e da qui oggi guarda all'imminente futuro della nuova generazione atletica. "Quelli degli Europei under 20 - racconta l'olimpionico di maratona che nel suo lavoro può contare sull'apporto dell'assistente Tonino Andreozzi e di campioni di sempre dell'atletica azzurra come Gabriella Dorio, Fabrizio Mori e Nicola Vizzoni - sono stati giorni felici e pieni energia. Questa tribuna è stata sempre tutta esaurita, la cornice perfetta per un impianto rimesso a nuovo e che, al di là dei grandi eventi, è un'importante risorsa anche per l'attività tecnica federale. Qui a Grosseto in questi giorni abbiamo visto al lavoro anche ostacolisti, saltatori e astisti under 25 del Progetto Sviluppo, mentre a Tirrenia si sta allenando il gruppo della marcia".

Archiviato il felice capitolo Grosseto 2017, lo sguardo è già proiettato verso l'anno che verrà: "Il 2018 sarà una stagione con tanti eventi per i giovani dell'atletica italiana. Oltre alle grandi rassegne internazionali di calendario, si parte subito tra un mese con gli Europei di cross in Slovacchia, poi fari puntati sulla stagione indoor che culminerà con il Triangolare all'inizio di marzo a Nantes in Francia. In attesa dei Mondiali U20 di Tampere e degli Europei U18 a Gyor, preceduti dai Campionati del Mediterraneo U23 a Jesolo, abbiamo pianificato anche altri match di categoria. Per la corsa su strada, insieme all'appuntamento autunnale di Rennes, si aggiunge quello di Oderzo a maggio. Spazio alle prove multiple ad Aubagne con un incontro under 20 e under 23 che, a fine luglio, ci vedrà impegnati contro la Francia. Organizzazione e programmazione sono le parole d'ordine e questo sarà il messaggio che intendo far passare nell'incontro che domenica prossima avrò a Bologna con i fiduciari tecnici regionali. E' fondamentale coordinarsi con le strutture del territorio per evitare sovrapposizioni e cercare di seguire da vicino e coinvolgere quella fascia di giovani, magari con un bel potenziale, ma che non sono ancora al 100% parte del mondo dell'atletica".(fidal.it)

 

Stefano a Firenze all'Expo Maratona

  • Pubblicato: Venerdì, 24 Novembre 2017 20:47

Conto alla rovescia per la Asics Firenze Marathon, 34esima edizione, che parte domenica 26 alle 8.30 da piazza del Duomo. In molti guardano alle previsioni del tempo, ma le ultime notizie sono positive: farà freschino (temperatura fra i 7 e i 12 gradi circa) ma non pioverà, almeno stando alle previsioni del Consorzio Lamma. Nel frattempo c'è molto movimento all grande Marathon Expo, allestito a Campo di Marte, che si può visitare gratuitamente fino alle 20: l'ingresso è da viale Malta 10. Lì quest'oggi alle 11.30 si terrà la presentazione e la consegna dei pettorali di gara ai top runners. Oggi ci sarà anche il campione Stefano Baldini (guarda il video). (lanazione.it)

Ospite con Tania Cagnotto a Settimo Torinese

  • Pubblicato: Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:39

 

Cagnotto Baldini fanno il pieno di pubblico nella biblioteca Archimede di Settimo

 

Settimo si è vestita a festa nella serata di oggi, giovedì 19 ottobre, per accogliere i due ospiti d'eccezione del Festival dell'Innovazione e della Scienza. Per questa quinta edizione della kermesse di divulgazione scientifica la tuffatrice Tania Cagnotto e il maratoneta Stefano Baldini hanno conquistato il pubblico settimese delle grandi occasioni.

 

Nella sala ragazzi della biblioteca Archimede di piazza Campidoglio, infatti, ci sono tantissimi cittadini arrivati da Settimo (e non solo) per partecipare all'evento che vede i due protagonisti, già medaglia d'oro alle Olimpiadi degli ultimi anni, al centro di una divertente e appassionante intervista condotta dal direttore organizzativo del Festival Dario Netto.

In prima fila ci sono gli amministratori comunali e gli "addetti ai lavori", e quindi i tanti rappresentanti delle associazioni sportive settimesi che stanno ascoltando in questi minuti i due ospiti della serata. Nel pomeriggio di oggi Tania Cagnotto è stata protagonista di una breve passeggiata nel centro storico cittadino, mentre il collega Stefano Baldini incontrava i suoi fans sulla pista di atletica della Sisport Fiat di via Regio Parco a Settimo.(nuovaperiferia.it)

 

"Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

"Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.

Il mio primo allenatore, Emilio Benati, capì con grande anticipo sia che sarei diventato un maratoneta sia che lui, impegnato professionalmente con una sua attività e allenatore per passione solo nel tempo libero, non avrebbe potuto seguirmi con l'assiduità necessaria. Fu lui a condurmi a Modena da Gigliotti e a "consegnarmi" nelle sue mani.
Stefano Baldini

Sign In or Create Account