заем и займы честное слово онлайн

займ лайм займ отзывы

займы наличными

stefanobaldini.net

Giugno di allenamento a Livigno

{flike id=444}

Dopo la vittoria a Ravenna del sesto titolo italiano sulla mezza maratona, periodo di allenamento in altura per Stefano, che ha scelto la collaudata Livigno per un periodo di allenamento di 20 giorni. Obiettivo di queste settimane il miglioramento della potenza aerobica con sedute di lavoro anche in pista nel vicino impianto di Saint Moritz. Il rientro alle gare è previsto per il 28 giugno a Telese Terme, in provincia di Benevento, nel 3° Trofeo Città di Telese Terme, (10 km ore 19,30). “Questi primi giorni a Livigno stanno filando via lisci, c’è bel tempo e spero che continui così – spiega il primatista italiano di maratona – sto facendo un po’ di fatica in più perché è praticamente un anno che non vivo un periodo in altura e rispetto ai 4/5 che facevo prima c’è un po’ di differenza soprattutto all’inizio. Penso che anche a luglio tornerò qui perché in estate, se stai in pianura, anche impegnandoti molto l’allenamento non produce risultati a causa del caldo, e in più a me piace correre qui dove ho trovato anche la compagnia di altri atleti che preparano i Giochi del Mediterraneo, quindi una situazione ottimale. Prossima gara? A Telese Terme, una bella 10 km nella quale spero di andare meglio del solito, ho bisogno di buoni risultati per convincermi che allenandomi bene posso ancora dare qualcosa. Poi c’è un appuntamento curioso con una gran fondo di ciclismo, la “Maratona delle Dolomiti” a Corvara del 5 luglio, dove faccio parte del Dream Team C11 Campagnolo, cioè 11 campioni olimpici e mondiali di altri sport (Chechi, Rossi, Bayliss, Montano, Granbassi e così via) che proveranno a cimentarsi sui 3 percorsi che vanno da 50 a 138 km; io vorrei fare quello lungo…ma ho fatto solo un paio di uscite nell’ultimo mese e deciderò solo all’ultimo che percorso fare, però sarà un’esperienza divertente.” Guarda foto e video della consegna della nuova bici a Stefano su www.c11.campagnolo.com/jspc11/newsDetail.jsp?id id=37&lang id=it   

    Fare l'atleta è una scelta e va seguita fino in fondo. Il cervello di un top runner deve pensare:"Correre è il mio mestiere, la mia professione". Solo così farà di tutto per farlo al meglio facendo leva su ogni tipo di motivazione, da quella agonistica a quella economica. Quando le motivazioni sono forti i risultati arrivano e una motivazione forte è l'unica strada che ci permetterà di reggere alla concorrenza dei paesi africani.
    Stefano Baldini

     

       

      "Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

        "Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.