заем и займы честное слово онлайн

займ лайм займ отзывы

займы наличными

stefanobaldini.net

Alla Apro Onlus il primo tricolore

Apro Onlus, già Ascmad Prora Onlus, ha festeggiato questa mattina in Municipio il trentesimo anniversario della fondazione. Per l'occasione, in Sala del Tricolore il sindaco Luca Vecchi ha donato all'associazione il Primo Tricolore.

Alla cerimonia hanno preso parte il presidente dell'associazione Giovanni Fornaciari, il presidente onorario e fondatore Giuliano Bedogni, il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi e il campione olimpionico Stefano Baldini, testimonial di Apro.

La consegna del Tricolore ad Apro ha un significato particolare, legato ai trent'anni di storia dell'associazione e al suo rapporto con la città – ha affermato il sindaco Vecchi- Quello dell'associazione è un contributo che va oltre la ricerca di risorse, che diversamente non ci sarebbero state, finalizzate ad investimenti in dotazione tecnologica, formazione e ricerca verso quello che è uno dei beni comuni più importanti, la sanità pubblica. In questi anni Apro ha dato molto a Reggio Emilia, costruendo un rapporto di riconoscenza e reciprocità molto forte con i pazienti, l'ospedale, le istituzioni, il mondo della cultura e dello sport: un rapporto di fiducia basato sulla trasparenza e l'autorevolezza dei suoi dirigenti e di chi partecipa, e incentrato sui tre concetti di qualità, professionalità e onestà”.

Giovanni Fornaciari, Presidente dell'associazione: “Dal 1984 a oggi, Apro è cresciuta notevolmente ed è riuscita a coinvolgere anche importanti testimonial, tra i quali Stefano Baldini, Andrea Griminelli, Orietta Berti, Carlo Ancelotti. Giunti a questo punto, non possiamo però porci limiti e dobbiamo continuare a dare il nostro contributo, pronti a scattare quando c'è bisogno. Con il Core abbiamo davanti un futuro importante: il momento che stiamo vivendo non è certo facile per la sanità pubblica ma il nostro Ospedale merita tutto il nostro impegno”.(reggionline.it)

    Negli ultimi trent'anni la Iaaf ha favorito molto lo sviluppo dei paesi africani, con progetti che hanno permesso a molti atleti di emergere aumentando fino al livello incredibile di oggi il mezzofondo mondiale. Con una battuta verrebbe da dire che ora deve favorire lo sviluppo dell'Europa, perché dal punto di vista dell'atletica siamo noi i Paesi arretrati, quelli "in via di sviluppo".
    Stefano Baldini
       

      "Maratona per tutti" è l'ultimo nato, per chi sogna i 42km e 195 metri, con tabelle di allenamento e consigli utili.

        "Quelli che Corrono" è il mio secondo libro edito da Mondadori, per chi vuole iniziare a muovere i primi passi di corsa.